ATIMANA 2002 IN ITALIA

GRANDIOSA PARTECIPAZIONE DEGLI STRANIERI

Sono arrivati veramente da tutto il mondo per il 12° CAMPIONATO ATIMANA, tenutosi quest'anno dal 27 al 29 Settembre a Contarina di Porto Viro in Italia. Sia come semplici spettatori, e si sono contate ben 21 diverse nazionalità, comprese Americhe, Australia e Giappone, che come concorrenti, provenienti da ben 13 Paesi, il più lontano dei quali veniva dal Venezuela. Mai viste tante Nazioni nei Mastini Napoletani neppure alle Esposizioni Mondiali.

In questa maniera l'ATIMANA ha dimostrato, ancora una volta, la sua vera internazionalità e la sua capacità di concentrare per il suo annuale Campionato tantissimi Mastinari, provenienti da tutto il Mondo, che in un clima di grande sportività e di assoluta distensione, si scambiano impressioni, si raccontano le proprie esperienze, si scambiano i cani, fanno programmi di accoppiamenti, per far si che il miglior patrimonio genetico sia veramente di tutti. Questa è la vera forza dell'ATIMANA, e l'anno capita in molti, tanto che altre Nazioni vorranno affiliarsi all'ATIMANA.

Sono state tre giornate veramente piene. Si è cominciato il Venerdì sera con una riunione del Consiglio Direttivo . Poi, al Sabato, riunione del Comitato Scientifico­Tecnico, coordinato dal Prof. Guidobono Cavalchini, docente alla Università di Milano, che ha defmito i temi per le Prossime "Conferenze Scientifiche internazionali sul Mastino Napoletano", assieme ai Dr. Crimaldi e Pasini, al Sig. Palazzo ed al Presidente Alessandra. È stato dato un filo conduttore per tutte le Conferenze "LA LONGEVITA' DEL MASTINO NAPOLETANO " fissando, poi, di anno in anno temi specifici su particolari problematiche che ne limitano proprio la sua longevità. Un lavoro serio che vedrà impegnati, di volta in volta, Relatori Scientifici particolarmente esperti sui temi da trattare.

Successivamente, con la presenza del Sindaco di Porto Viro, Rag. Mancin, si è inaugurata la Mostra d'arte "Il Mastino Napoletana nell'arte contemporanea" con oltre trenta opere esposte. I molti visitatori hanno potuto ammirare dipinti e sculture di Artisti, di diverse nazionalità, alcuni dei quali notissimi, che hanno interpretato con i loro particolari stili questa tanto antica ed affascinante Razza Italiana. Veramente un grande successo per questa mostra che rimarrà aperta per 15 giorni. Peccato che le opere non fossero in vendita, in quanto appartenenti a collezionisti privati, perché i molti stranieri avrebbero voluto acquistarne parecchie.

Nel pomeriggio, si è tenuta l'annuale "Conferenza Scientifica Internazionale sul Mastino Napoletano", con una sala veramente gremita di Allevatori o semplici appassionati, che hanno seguito con grande interesse le due dotte relazioni, per altro tradotte in 5 lingue consentendo cosi di essere perfettamente capite dai molti stranieri presenti.

La prima, tenuta dal Dr. Nello Crimaldi, Medico Veterinario di Napoli e Vice Coordinatore del Comitato Scientifico dell'ATIMANA, ha trattato "L'igiene e la salute delle fattrici nell'allevamento del Mastino Napoletano" soffermandosi in modo particolare su "il calore, l'accoppiamento, la gravidanza ed il parto: Momenti e segni di riconoscimento ".

La seconda, tenuta dal Prof. Luigi Guidobono Cavalchini, Docente alla Facoltà di Medicina Veterinaria dell'Università di Milano, che ha parlato su "Selezione del Mastino Napoletano:Analisi dei dati di fertilità e consanguineità". Due temi di grande interesse ed attualità che sono stati seguiti da tutti i presenti con la massima attenzione, anche perché era la prima volta, nella storia della razza, che si affrontavano tali argomenti.

Di seguito si è tenuta l'annuale Assemblea Generale ATIMANA nel corso della quale, tra l'altro, sono stati deliberati i programmi per il prossimo anno, Campionato e Conferenza, che si terranno in Spagna, a Seva, a 30 chilometri a nord di Barcellona, in una splendido centro polifunzionale, 11 e 12 ottobre 2003. Il giorno 11 si terrà la "Monografica" del Club Spagnolo, incaricato dell'organizzazione, la Conferenza Scientifica e l'Assemblea Generale ATIMANA, mentre Domenica 12 ottobre sarà riservata per il 13° CAMPIONATO ATIMANA che vedrà come Giudici l'italiano Dr. Novaresio per tutti i Maschi ed il B.I.S. e lo spagnolo Carlo Salas per le femmine. Una doppia opportunità, quindi, per i "Mastinari" che con i loro soggetti potranno concorrere sia per il Campionato ATIMANA, sia per il CAC speciale, necessario per il Campionato Spagnolo.

La lunga giornata si è conclusa con la cena ufficiale, con oltre 100 presenze, durante la quale il Sindaco ed il Presidente del Parco Regionale del Delta del Po hanno voluto dare dei significativi regali ai Giudici, ai Relatori Scientifici, a tutte le Delegazioni ufficiali straniere (ed erano veramente molte) ed ai concorrenti stranieri provenienti da più lontano. Un'incontro per tutti veramente apprezzato, per meglio conoscersi e per utili scambi di esperienze.

Infine la Domenica la disputa del 12° Campionato ATIMANA. Giudici l'Ing. Katerina Beckova, della Repubblica Ceka, per tutti i Cuccioloni, Giovani e Veterani ed il sottoscritto, per tutte le classi Libera e Campioni. Novanta i cani a catalogo e assai nutrita la partecipazione straniera,oltre il 30%, con cani provenienti, come dicevo, da ben 13 Nazioni; piuttosto sparuta la rappresentanza italiana, ma di altissima qualità.

Le molte assenze sono dovute, purtroppo ad una campagna denigratoria e intimidatoria posta in essere, in Italia, da parte di alcuni contro l'ATIMANA. Hanno ottenuto l'effetto contrario, in quanto tutti gli stranieri, e devo dire anche molti italiani, hanno fatto quadrato per sostenerla a dimostrazione del serio lavoro che quotidianamente viene svolto, senza alcun interesse diretto. Peccato perché a soffrirne è solo e sempre proprio il Masino Napoletano!

I giudizi si sono svolti con assoluta serenità, senza tensioni, e tutte le classifiche di ogni classe sono state sottolineate da scroscianti applausi, anche da parte di tutti i concorrenti, segno questo di grande sportività e maturità. Ai concorrenti tutti va il più sincero ringraziamento per la loro partecipazione, sono loro che rappresentano la vera forza dell'ATIMANA.

Tra tutti si è affermato come migliore di razza e Campione ATIMANA 2002 il Multi Ch. DAMOCLE del SIRBONE, di Sandro Saba, presentatosi in grandissima forma, tanto da impressionare tutti e bissando così il risultato dello scorso anno in Francia ed titolo mondiale vinto quest'anno ad Amsterdam, mentre tra le Femmine si è imposta, vincendo per la seconda volta il titolo di CAMPIONE ATIMANA, la bellissima Ch. It. ILLIMANI IDA, di Michele Palazzo, una femmina di grande tipicità e di ottima struttura,che ha avuto il solo torto di non aver voluto camminare proprio nello spareggio. Per quanto riguarda i Titoli di Campioni Giovani, questi sono andati a EMIR V.D. WILTIMANA, di proprietà di Fraiquin, proveniente dall'Olanda, per i maschi, mentre il titolo per le femmine è stato vinto da SARA del GHENO, di proprietà della Signora Tessarolo.

Infine, il "Trofeo delle Nazioni" riservato a squadre di Club è stato vinto con pieno merito dal Club Ungherese che ha presentato un gruppo di tre Mastini neri, di altissima qualità e che si imponevano per tipicità, struttura e potenza.

A tutti i vincitori, dei vari titoli e di tutte le Classi, vanno i migliori complimenti di tutta l'ATIMANA. Il loro lavoro in allevamento, serio ed impegnato, ha avuto in quest'occasione il dovuto riconoscimento.

Passa così in archivio l'edizione 2002. L'appuntamento per tutti è fissato per , 11 e 12 Ottobre 2003 in Spagna, a Seva, dove si terrà la 13^ edizione del nostro Campionato. Prima di concludere sento il dovere di ringraziare il Sindaco della Città di Porto Viro, Rag. Doriano Mancin, per quanto ha fatto per noi, patrocinando la manifestazione e contribuendo in modo sostanziale anche sotto il profilo economico, e l'Amico carissimo Ettore Crepaldi, Revisore dell'ATIMANA, che con il Gruppo Cinofilo Delta, da Lui presieduto, è stato il vero artefice di questo ulteriore grande successo per il Mastino Napoletano.

by Giuseppe Alessandra